VALBREMBO – L’ANGOLO DELLA MEMORIA

Bergamasca.net © Tutti i diritti riservati. - ALL RIGHTS RESERVED

VALBREMBO - L'ANGOLO DELLA MEMORIA

 

Testo: Francesco Mangili
Foto: Archivio Francesco Mangili

 

L’ ANGOLO  DELLA MEMORIA   

Un attimo di sosta nella nostra corsa verso il futuro, quanto basta per girare la testa e
Guardare indietro nel tempo. Che sia passato un secolo ( o soltanto pochi anni) poco
Importa: è dolce riscoprire i luoghi della nostra infanzia”.
Lo scopo iniziale di questo progetto era quello di raccogliere del materiale fotografico per poter ricostruire, mediante una raccolta di immagini, la storia della
Comunità nella quale sono nato e sino ad oggi vissuto. Già il riuscire a salvare, conservare e catalogare del materiale forse destinato a scomparire per sempre (cosi come successe, purtroppo, ad un numero imprecisato di fotografie) poteva avere,per il sottoscritto, un significato morale tale da giustificare l impegno ed i sacrifici che già si delineavano all orizzonte, dopo i primi passi compiuti sul sentiero di questa mia ricerca. E cosi iniziai il mio peregrinare di casa in casa, da archivio ad archivio, da biblioteca a biblioteca. La domanda che mi sono sentito porre più spesso da tanta gente, in modo tante volte cosi ingenuo quanto disarmante, era questa:”Perché al fa tot chèsto laurà?”  Ed in effetti mi è stato più volte difficile il far comprendere come si potesse ricostruire la storia di una comunità attraverso delle semplici fotografie ( anche se si può fare, praticamente, solo per una parte di storia, e cioè a partire dalla metà del secolo scorso). Ancora piùscoraggiante era il sentirsi dire, da parte di tante famiglie interpellate, frasi del tipo:”Non abbiamo più niente”, oppure:”Quando sono morti i nostri vecchi abbiamo buttato via tutto; tanto era roba che non interessava nessuno”. In effetti, il materiale distrutto risulta essere moltissimo. Per fortuna non tutti hanno partecipato a quest opera di distruzione. È cosi che, quasi per miracolo, mi sono stati offerti, con delicatezza ed apprensione, antichi ricordi di famiglia conservati su vecchi album di fotografie. Quanta emozione nel nel vedere vecchie fotografie apparire improvvisamente da una scatola di scarpe o dal fondo di un cassetto di un vecchio armadio! Reliquie del passato che hanno attraversato miracolosamente indenni gli eventi della storia e che ci parlano con voce antica e flebile della nostra terra, dei nostri padri e ci svelano una parte del mistero della vita.

Premessa

Nato inizialmente come una ricerca fotografica e poi concretizzatosi in una mostra,
L angolo della memoria, è una iniziativa presentata a Valbrembo nel 2000, che ha permesso di ricostruire, attraverso le immagini in bianco e nero, la storia di un paese, delle sue case, della sua gente e delle sue tradizioni. L allestimento, tenuto presso la settecentesca Villa Bertrand Beltramelli in Piazza Vittoria a Ossanesga, è il primo passo verso la ricostruzione organica della storia della comunità di Valbrembo.
La mostra ha sviluppato le seguenti tematiche, riprese in parte nel volume qui pubblicato: territorio, lavoro, persone, vita sportiva e religiosa. Tali sezioni sono state rivisitate in funzione del materiale raccolto e si presentano nel volume nel seguente modo: ambiente, persone, lavoro, militari, rito, sport e tempo libero.
La ricerca del materiale fotografico mi ha impegnato di famiglia in famiglia nel paese e nella ricerca delle famiglie che, nell arco degli anni, si sono trasferite. Questo mi ha permesso di individuare e riprodurre immagini di notevole interesse, arricchendo un cospicuo archivio, che ritengo debbano tornare ad essere  patrimonio di tutta la comunità. Si tratta di una raccolta certamente incompleta che , in seguito alla mostra, è stata integrata da altro materile fotografico, aggiungendo ancora qualche tassello mancante alla ricostruzione storica sin qui operata.Le date e le didascalie presentate sono state predisposte, il più delle volte, facendo riferimento a testimonianze orali di persone che hanno cercato di ricostruirle sulla base di memorie personali o tramandate in famiglia; pertanto possono presentare qualche imprecisione.
Questo progetto di ricostruzione storica è giunto cosi oggi alla stampa di un volume fotografico che permetta a tutti gli interessati di avere sempre a disposizione nella propria libreria di famiglia un pezzo della nostra storia che va dal 1850 agli anni 1980.

Per poter comprendere meglio le immagini presentate, è necessario dare un minimo di inquadramento del territorio: Valbrembo è un comune della fascia collinare a pochi chilometri da Bergamo, costituito nel 1928 con l unione dei due comuni di Scano al Brembo e di Ossanesga ;
il territorio comprende anche le frazioni di Briolo, Villino e Ghiaie.

 

 

Skills

7

In Portfolios